Questo sito utilizza cookies. Continuando la vostra navigazione del sito, accettate l'utilizzo dei cookies sul vostro dispositivo. Consultate la nostra informativa sulla privacy per ottenere maggiori informazioni. Continua

Halo Inusrance

Guida per viaggiatori con disabilità

Scritto da  Andrea Moretti

Accessibilità Aerei

Questa guida, elaborata qui ad Assicurazioneautonoleggio, è rivolta alle persone con disabilità, con mobilità ridotta e ai loro accompagnatori. Lo stile ad infografica rende il contenuto una valida fonte di informazione rapidamente consultabile prima di mettersi in viaggio per avere un’idea più chiara di cosa aspettarsi dai vari servizi di trasporto e come richiedere l’assistenza quando si viaggia in Europa.

Uno dei mezzi di trasporto più diffusi, ma anche più problematici soprattutto per chi ha mobilità ridotta, è l’aereo. Per fare subito un po’ di luce sul vasto aspetto normativo che afferisce al trasporto aereo occorre citare il regolamento CE n. 1107/2006 che garantisce ai passeggeri con disabilità o a mobilità ridotta (PRM) di poter fruire di un servizio adeguato alle proprie necessità.

Il Regolamento prevede che la compagnia aerea e l’aeroporto garantiscano per legge una gamma di servizi per supportare i PRM. Come riportato nell’infografica, i servizi più rilevanti offerti dal gestore aeroportuale consistono nel supporto alle procedure di check-in, controllo e registrazione oltre alle fasi di spostamento sia in aeroporto che verso l’aeromobile (incluso l’accompagnamento ai servizi igienici).

Il vettore aereo deve invece garantire l’assistenza in volo e consentire il trasporto dei cani da assistenza, degli apparecchi medici e fino a due dispositivi di mobilità. Inoltre, deve assegnare i posti a sedere tenendo conto delle esigenze del passeggero e fornire in volo, se necessario, assistenza per raggiungere i servizi igienici.

Le maggiori compagnie aeree europee possono poi prevedere, al di fuori delle previsioni di legge, delle ulteriori condizioni sul trasporto o sulla dotazione a bordo di apparecchiature e servizi. Vueling, ad esempio, specifica che non dispone di sedia a rotelle a bordo ma è dotata di istruzioni di sicurezza scritte in Braille e accetta fino a due passeggeri con mobilità ridotta a bordo sezza accompagnatore. L’unica limitazione che pone è la dimensione dei portelloni (80 cm) che potrebbe in alcuni casi non bastare alle necessità del passeggero con mobilità ridotta. Stessa cosa per Lufthansa che pone come limite la misura minima delle porte (71 cm). Ryanair specifica il numero massimo di cani da assistenza ammessi a bordo (4) e il peso massimo consentito per la sedia a rotelle (150 kg). Alcune compagnie come Lufthansa, Iberia e KLM-Airfrance offrono anche la possibilità di portare cani di supporto emotivo specialmente nei voli verso gli Stati Uniti. In generale, tutti i velivoli hanno i bagni attrezzati con supporti per agevolare le persone con ridotta mobilità negli spostamenti.

Sulle misure della sedia a rotelle vi sono poi misure specifiche a seconda della compagnia:

  • Ryanair
    Misure sedia a rotelle: 81 cm (altezza), 119 cm (larghezza) e 119 cm (profondità)

  • British Airways
    Misure sedia a rotelle: 106 cm (altezza), 85 cm (larghezza) e 140 cm (profondità)

  • Iberia
    A330-300, A340-600: 106,6 cm (altezza), 45,72 cm (larghezza), 91,44 cm (profondità)

  • Air France
    Misure carrozzina da portare a bordo: 27 cm (profondità), 94 cm (larghezza), 90 cm (lunghezza), 65 cm diametro della ruota, 15 cm (spessore cumulativo ruota)

  • KLM
    Misure carrozzina da portare a bordo: 33 x 92 x107 cm
    Boeing 777, 747, 787 e Airbus 330: 152 x 139 x 149 cm
    Boeing 737: 112 x 113 x 85 cm
    Embraer 175 e 190: 120 x 100 x 70 cm

  • Easyjet
    Dimensione massima porte cargo: 1,75 m di larghezza per 1,24 m di altezza

I consigli più importanti da tenere presente riguardano le tempistiche – essere in aeroporto con almeno 2 ore di anticipo e mettere in conto il tempo extra per i trasferimenti – il trasporto - portare con sé le parti mobili della sedia a rotelle che potrebbero essere danneggiate – e, la prenotazione – l’assistenza va richiesta almeno 48 ore prima della partenza.

Accessibilità Auto a Noleggio

Per quanto riguarda il noleggio delle auto il discorso un po’ diverso in quanto ogni compagnia ha la piena discrezione sul fornire o meno auto adattate al trasporto o alla guida per persone con disabilità.

Non tutte le compagnie di noleggio auto dispongono di veicoli adattati nella flotta. Quando sono disponibili, vanno prenotati con largo anticipo ed è sempre consigliabile effettuare la prenotazione telefonicamente per accertarsi che il mezzo sia effettivamente disponibile e corrisponda alle esigenze richieste. A volte i siti di terze parti possono non essere precisi nell’indicare l’effettiva disponibilità per questo è importante rivolgersi direttamente alla società di noleggio.

Se noleggi un’auto, fai attenzione ai costi extra in cui si può incorrere specialmente per quanto riguarda l’assicurazione. Spesso le polizze fornite dalle compagnie di autonoleggio lasciano una parte consistente del costo a carico dell’assicurato (franchigia) o prevedono una copertura totale ma a costi molto elevati. Sul sito di Assicurazioneautonoleggio puoi risparmiare fino al 70% rispetto a quanto pagheresti con una compagnia di autonoleggio. Leggi (a questo link) i nostri consigli utili prima di noleggiare un’auto.

Al di fuori dei circuiti principali (Avis, Europcar, Hertz e Enterprise non garantiscono dei servizi omogenei in tutta Europa per quanto riguarda i veicoli adattati) vi sono molte aziende più piccole, operanti nei singoli paesi, che sono specializzate nel noleggio di auto adattate. All’interno dell’infografica è possibile trovare un elenco delle principali compagnie che offrono questo servizio in Francia, Spagna, Italia, Regno Unito con possibilità di cliccare sull’icona a forma di feccia per visitare i rispettivi siti web.

Quando si viaggia all’estero, all’interno dell’UE, è possibile dotarsi del contrassegno europeo per godere degli stessi diritti di cui si gode in patria riguardo al parcheggio e mobilità. Per aiutare le autorità locali a comprendere appieno le tue esigenze abbiamo creato un tagliano, comodamente stampabile, da apporre vicino al contrassegno europeo e che aiuta a comunicare che sei un viaggiatore con disabilità e che devi poter godere degli stessi diritti che in Italia. Puoi cliccare sui diversi paesi nella mappa sottostante per scaricare il tagliando nella lingua locale.

Accessibilità Treni

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, l’assistenza è garantita in quasi tutti i paesi europei. In Francia è presente il servizio di assistenza Accès Plus che va prenotato con almeno 48 ore di anticipo e fornisce assistenza per gli spostamenti sia all’interno della stazione che verso i treni e con i bagagli. Spesso sono presenti sconti per gli accompagnatori ed è anche disponibile, a pagamento, un servizio di assistenza per gli spostamenti dalla propria abitazione alla stazione.

In Italia, questo tipo di servizi sono offerti dal circuito di Sale Blu distribuite su tutto il territorio nazionale in 14 grandi stazioni e aperte dalle 6:45 alle 21:30. I servizi possono essere prenotati per telefono o per e-mail o telefono oppure recandosi direttamente in loco.

Anche in Spagna, RENFE (compagnia ferroviaria) offre un servizio gratuito nelle stazioni e sui treni di media e lunga distanza per i passeggeri in sedia a rotelle (mettendo a disposizione i posti H sulle vetture) e per i passeggeri ipovedenti e con problemi di udito. L’assistenza è continuata nelle principali stazione ferroviarie e i servizi devono essere richieste almeno 12 ore prima.

La Germania dispone del Centro Servizi Mobilità che si occupa di fornire suggerimenti sul viaggio e organizzare gli spostamenti, i transfer e i servizi di assistenza per persone con disabilità. Le stazioni tedesche sono attrezzate di tutti i supporti necessari per agevolare l’accessibilità e dispongono di 16 postazioni di assistenza capaci di servire ulteriori 47 stazioni.

Le stazioni del Regno Unito forniscono assistenza per spostamenti e trasporto bagagli. Gli spostamenti comprendono l’uscita dalla stazione, movimenti all’interno della stazione stessa e il raggiungimento del treno.

Accessibilità Hotels

Per concludere questa guida per viaggiatori con disabilità e mobilità ridotta diamo uno sguardo alle strutture ricettive con alcuni consigli utili quando si prenota il pernottamento. Il primo consiglio è quello di non fidarsi delle sole informazioni esposte online e chiamare l’hotel per accertarsi che disponga dei servizi necessari. Verificare in particolare che l’hotel disponga di servizi igienici adattati e, se si viaggia da soli senza accompagnatore, che sia fornito dei supporti necessari per muoversi in autonomia. È buona abitudine farsi mandare le foto della camera e del bagno per verificare se sono presenti gli ausili e gli adattamenti necessari.

Solitamente le catene più grandi, rinnovando più spesso le strutture, sono più affidabili per quanto riguarda la disponibilità dei servizi base. Inoltre, quando si sceglie la struttura, è importante considerare la vicinanza della stessa ai mezzi di trasporto e la presenza di parcheggi per disabili.

Compra Subito

Franchigia EuropaFranchigia Europa
Copertura totale della franchigia
Franchigia MondialeFranchigia Mondiale
Copertura totale della franchigia
Canada e Stati UnitiCanada e Stati Uniti
Franchigia, CDW/LDW
Mondiale piùMondiale più
Franchigia, CDW/LDW